Enter your keyword

Sommelier Veneto: Balt 2014 Adalia – Valpolicella Ripasso Superiore Doc

20170131173559184_0001Sommelier Veneto L

Balt 2014

Adalia – Valpolicella Ripasso Superiore Doc

Balt significa bosco nell’antica lingua cimbra. Un richiamo alla natura e ai sentori che si possono ritrovare in questo Valpolicella Ripasso Superiore proveniente dalla zona orientale della denominazione. L’azienda che lo produce è Adalia, 5 ettari (4 a vigneto e 1 di bosco) esposti ad est nella Valle di Mezzane. I vigneti, tutti a pergola, poggiano su terreni argillosi a circa 300 metri d’altezza e godono di conduzione biologica. A questo si deve il nome dell’azienda: Adalia è una coccinella rossa con due piccoli puntini neri sulle ali, vorace di afidi e per questo amica della viticoltura naturale. Adalia è un’azienda giovane, ma conta sull’esperienza e il carattere di Marinella Camerani, vignaiola intrepida che negli anni Ottanta fondò Corte Sant’Alda, pioniera nella viticoltura biologica. “C’è voluto del tempo per capire il potenziale dei vigneti, comprendere come gestirli e far emergere la vera anima di questo progetto” ci racconta Marinella. L’azienda esiste infatti dal 2009, ma solo da poco tempo ha iniziato a presentare al pubblico i propri prodotti. Le etichette hanno un design essenziale e fresco, i nomi dei vini sono invece atavici: una dicotomia solo apparente per ricordarci che se le radici non affondano nel passato non possiamo rivolgerci con energia al futuro. Balt è un ottimo interprete di questa filosofia. Luminoso nella sua veste rossa rubino di buona trasparenza, ha un olfatto complesso, in cui i sentori di ciliegia croccante e lampone si fondono bene con le note speziate e un ricordo graffiante di rovi di more. Il palato è schietto; freschezza e sapidità tengono per le briglie la componente alcolica e si uniscono piacevolmente ad un tannino presente ma non dominante. Un vino fatto per essere abbinato al cibo, come tutti i vini di Adalia. Interessanti anche il Soave Singan (cantare) ed il Valpolicella Laute (gente), entrambi a 7 Euro.

 

di Corinna Gianesina

No Comments

Post a Comment

Your email address will not be published.